Vinexpo 2019

Vinexpo Bordeaux 2019
Una ventesima annata che segna un punto di svolta

Alla chiusura del salone, Vinexpo Bordeaux fa il punto dei quattro giorni d’affari, previsioni e convivialità: 1600 espositori internazionali che riflettono una bella rappresentazione della produzione globale di 30 paesi, visitatori professionali, il 40% dei quali proveniente da tutto il mondo (i primi 5 paesi – Francia esclusa - : Cina, Stati Uniti, Regno Unito, Germania e Spagna).

Nonostante i dati confermino che Vinexpo Bordeaux è un evento internazionale, il salone ha comunque registrato un calo di circa il 30%, sia del numero di espositori che di presenze.

Questa ventesima edizione della manifestazione caratterizzata da un ridimensionamento e da un riposizionamento su un format efficace, più qualitativo e selezionato conferma la svolta strategica del Gruppo Vinexpo.

Appuntamento con il business...
Con oltre 2.300 appuntamenti qualificati e visitatori composti per il 65% da decision maker, il business di Vinexpo sembra aver dato i suoi frutti, come testimoniato dalla soddisfazione degli espositori per il volume di affari, il tempo dedicato alle negoziazioni e alla qualità dei contatti generati.
"Siamo appassionati di Vinexpo. Veniamo a Bordeaux da trenta anni e al Vinexpo di Hong Kong da 20 anni. Un'ora dopo l'apertura del salone, ho già incontrato i clienti indiani e russi", ha dichiarato Graham Taylor, direttore generale di Glasgow Whisky (Scozia).

Soddisfazione confermata anche da parte dei compratori, come Truls Flakstad, importatore norvegese (PROCURA): "Apprezzo l'efficacia degli incontri One to Wine. Gli appuntamenti sono preparati in anticipo, qualificati e io sono stata contenta dei risultati. Ad esempio, i miei primi due appuntamenti hanno avuto un esito positivo e gli altri mi hanno permesso di proiettarmi a lungo termine ".

... soprattutto per i vini biologici
Per la sua seconda edizione, WOW! (World of Organic Wines), lo spazio dedicato al 100% al  biologico, ha accolto 150 produttori di vino biologico e biodinamico provenienti da 10 paesi, la cui offerta di vini e alcolici è stata un grande successo ... "Il nostro primo ordine internazionale lo abbiamo firmato nello spazio WOW! di Vinexpo Hong Kong 2018. E’ per sviluppare le nostre esportazioni che abbiamo partecipato a WOW! a Vinexpo Bordeaux e che abbiamo in programma anche di partecipare ai prossimi saloni a Shanghai e New York " spiega Andrea Lotti, amministratore delegato di Lechburg Winery (Romania). 
 
Contenuti che hanno ricevuto consensi...
Il contenuto è parte del DNA di Vinexpo che ha dimostrato ancora una volta il suo carattere prioritario per gli operatori:

• 650 partecipanti al Simposio "Act For Change", che ha registrato il tutto esaurito per ascoltare i ricercatori e gli esperti provenienti da tutto il mondo.
Momento clou di Vinexpo Bordeaux 2019, organizzato con il supporto della regione Nuova Aquitania e il CIVB, questo primo simposio internazionale, dedicato "all'impatto del cambiamento climatico sul settore del vino e degli alcolici", è stato un grande successo e sarà ricondotto.

• 300 partecipanti per la conferenza sull'e-commerce "Come ottimizzare le vendite online?" con l'amministratore delegato di Vivino, Le Petit Ballon, Tannico, Alibaba-Tmall e IWSR.

• Grande fermento anche per Vinexpo Academy, una vera e propria piattaforma per lo scambio di idee, che ha riscosso grande successo durante tutta la durata del salone: 12 conferenze, 24 degustazioni specifiche ai vini e alcolici provenienti da tutto il mondo, master class, battle... .
Per il sommelier americano Derrick C Westbrook (LLC-USA): "Vinexpo è l'opportunità di costruire una rete e scoprire nuove tendenze della filiera. Le masterclass sono promettenti per il futuro”.


Qualità e convivialità a tutti i livelli!
Gli organizzatori desiderano salutare gli espositori che hanno presentato stand di alta qualità. Il salone si è svolto nel nuovo Pad. 2 (Palais 2 Atlantique), che sfortunatamente mette in evidenza quanto sia obsoleta la struttura del padiglione 1, che è sempre meno adatto agli standard degli eventi internazionali.

Per quanto riguarda gli eventi off, due eventi inediti hanno particolarmente caratterizzato questa ventesima edizione:

• Il “Diner du Palais”, che ha risposto a una richiesta degli espositori (in particolare di quelli che non sono di Bordeaux) che desideravano accogliere i propri ospiti con un menu gastronomico in associazione con i propri vini.

• La grande degustazione di vini del mondo organizzata nel cuore di Bordeaux che ha permesso al pubblico di wine lover di scoprire i vini e gli alcolici di molti paesi e delle principali regioni francesi.


E domani?
Per Lameyse Rudolph, CEO di Vinexpo, in carica da soli 30 giorni prima del salone, "La realtà delle cifre evidenzia la necessità di un cambiamento radicale di strategia per rilanciare Vinexpo Bordeaux e farlo vivere in armonia con Vinexpo Paris. Dobbiamo far forza sui nostri cardini per reinventarci", aggiunge prima di concludere:"La novità passerà attraverso 3 assi chiave: il business, i contenuti e l’esperienza ".
Nel 2021, per celebrare il suo 40 ° anniversario, Vinexpo Bordeaux si reinventa con un nuovo modello, pur mantenendo la sua identità e i suoi valori.
 

Promemoria dei prossimi appuntamenti Vinexpo
Shanghai (23-25 ottobre 2019)
Parigi (10-12 febbraio 2020) salone in concomitanza con Wine Paris
New York (2-3 marzo 2020)
Hong Kong (26-28 maggio 2020)

 

Registrazione newsletter

Iscriviti per ricevere la nostra newsletter