Alimentaria 2018

L'industria spagnola mostrerà al mondo la sua forza e il suo carattere innovativo a Alimentaria 2018 

La Fiera internazionale dell'alimentazione, delle bevande e dei prodotti alimentari sta preparando il suo più grande evento negli ultimi anni, consolidando la sua posizione di piattaforma leader per il business e l'internazionalizzazione per questo settore nel tutta la Spagna. Organizzare l'evento insieme a Hostelco moltiplicherà le sinergie con l'industria alberghiera e dei ristoranti, settori chiave dell'economia spagnola. Significherà anche la convocazione di oltre 4.500 aziende espositrici, che presenteranno i loro migliori prodotti.

Foto: José Antonio Valls, Isabel García Tejerina e Josep Lluís Bonet

Il 28 febbraio, la sede del Ministero dell'Agricoltura e della Pesca, Cibo e Ambiente a Madrid (Spagna) ha ospitato la presentazione di Alimentaria 2018, organizzata da Alimentaria Exhibitions. Si terrà in collaborazione con Hostelco, la fiera internazionale delle attrezzature per la ristorazione, l'ospitalità e le comunità, dal 16 al 19 aprile presso la sede della Gran Vía Fira de Barcelona (Spagna). La holding congiunta delle due fiere riunirà la gamma più completa e intersettoriale di prodotti per l'industria alimentare, gastronomica e dell'ospitalità per i professionisti, occupando un'area di oltre 100.000 m2. Inoltre, gli organizzatori sperano di attirare più di 150.000 visitatori.

Il ministro dell'Agricoltura e della pesca, dell'alimentazione e dell'ambiente, Isabel García Tejerina, che ha presieduto l'atto, ha sottolineato che "Alimentaria è un marchio di fama mondiale. Per 42 anni questo grande evento internazionale è stato la vetrina più eccezionale per la nostra industria alimentare e delle bevande e si è consolidato come un incentivo per l'intero settore e un vettore di previsione per il futuro dell'industria alimentare, ha acquisito un indubbio prestigio ed è il punto di riferimento nella sua categoria per tutti i professionisti ".

García Tejerina ha evidenziato il supporto MAPAMA per la fiera: siamo qui per sostenere Alimentaria 2018 e siamo grati che ci consenta di promuovere, sviluppare e realizzare le ambizioni che abbiamo come governo per il settore alimentare spagnolo. Condividiamo gli obiettivi con Alimentaria e siamo consapevoli che è sia un impulso che una vetrina per dimostrare la prodezza della Spagna nel settore alimentare. "Il Ministro ha dichiarato:" Insieme siamo più forti e rappresentiamo meglio un settore moderno e potente che ha un potenziale enorme per continuare a crescere. Alimentaria 2018 sarà un grande passo in avanti per l'immagine e l'internazionalizzazione del marchio spagnolo, a cui l'industria alimentare contribuisce così tanto ".

Da parte sua, il presidente di Alimentaria e Fira de Barcelona, ​​Josep Lluís Bonet, ha confermato che "il cibo è il principale settore industriale del nostro paese e presso Alimentaria ha l'opportunità di mostrare al mondo i suoi bastioni come l'alta qualità, l'eccellenza di materie prime e innovazione, accanto a una gastronomia di grande prestigio internazionale, celebrata da questa fiera, che negli ultimi quarant'anni ha difeso incessantemente gli interessi e promosso opportunità di business nel settore alimentare ".

A questo proposito, il direttore generale di questa fiera e di Alimentaria Exhibitions, José Antonio Valls, ha affermato che "Alimentaria è la più grande piattaforma espositiva per l'industria alimentare spagnola, una fiera che rappresenta la natura globale dei suoi interessi intersettoriali e le specificità di ciascuno dei suoi sottosettori verticali" e ha aggiunto che lo spettacolo, "ha sostenuto il settore nel suo processo di internazionalizzazione, innovazione e competitività",

potenziando il potenziale delle esportazioni
Alimentaria 2018 si concentra sul facilitare i contatti tra le aziende espositrici e gli acquirenti internazionali, provenienti da oltre 150 paesi. Sebbene l'Europa continui ad essere la principale regione di provenienza dei visitatori della fiera (principalmente Italia, Francia, Portogallo, Regno Unito e Germania), è previsto un aumento significativo del numero di aree rappresentative di grande interesse strategico per il mercato spagnolo, per esempio Nord America (Stati Uniti, Messico e Canada), Asia (con la Cina alla testa, sebbene con una presenza importante da India, Corea del Sud, Tailandia e Giappone) e America Latina (in particolare da Colombia, Brasile, Argentina, Perù e Panama).

Per attuare la sua strategia di internazionalizzazione, Alimentaria ha il sostegno del ministero dell'Agricoltura e della pesca, dell'alimentazione e dell'ambiente (MAPAMA) e dell'ICEX. Sono stati firmati accordi anche con la Federazione spagnola delle industrie alimentari e delle bevande (FIAB), la Federazione spagnola del vino (FEV), la Federazione spagnola per l'ospitalità (FEHR), l'Associazione spagnola dei prodotti dolci (Produlce) e l'Associazione delle società di consumatori di massa. Prodotti (AECOC), tra le altre organizzazioni.

Al fine di promuovere le esportazioni, la fiera ha aumentato gli investimenti nel programma Hosted Buyers, invitando 800 key buyer internazionali, di cui più della metà sarà a Alimentaria per la prima volta e dando priorità agli importatori e ai principali operatori nei canali di distribuzione e Horeca. L'organizzazione prevede che questi professionisti, insieme ad altri visitatori con un significativo potere d'acquisto, prenderanno parte a circa 12.500 incontri con marchi espositori.

Molti di questi incontri di lavoro saranno programmati nell'ambito degli Incontri d'affari Food & Drink (organizzati dalla FIAB), che riuniranno espositori con acquirenti extraeuropei; e l'Intervin Business Meetings, che consentirà alle aziende vinicole di incontrare circa 300 importatori, distributori e operatori di vino.

Il direttore generale della Federazione spagnola delle industrie alimentari e delle bevande (FIAB), Mauricio García de Quevedo , ha dichiarato il suo sostegno a Alimentaria: "Arriviamo a questo evento in un momento importante per l'industria alimentare e delle bevande spagnola, e desideriamo mostrare il mondo l'eccellenza del settore nella migliore vetrina possibile ".

Forte sostegno della CCAA, dei Consigli provinciali e delle associazioni di settore
Secondo i dati MAPAMA, il 98% delle aziende alimentari spagnole ha meno di 50 dipendenti, quindi per molti di loro è essenziale avere un supporto ufficiale per promuovere i loro prodotti. A questo proposito, dovrebbe essere evidenziata la partecipazione ad Alimentaria 2018, organizzata in stand raggruppati, della maggior parte delle regioni autonome: (Andalusia, Aragona, Asturie, Cantabria, Castilla-La Mancha, Castiglia e León, Catalogna, Valencia, Euskadi, Estremadura , Galizia, La Rioja, Madrid e Navarra), così come i Consigli provinciali (Almería, Ávila, Cadice, Huelva e Málaga) e il Cabildo de Gran Canaria. L'area occupata da queste organizzazioni ammonterà a 13.000 m2. Da parte loro, le principali associazioni spagnole provenienti da una vasta gamma di settori prenderanno parte alla fiera, ad esempio Anafric, Fecic, Interporc, Interovic e Provacuno (Intercarn) e ANFACO (Expoconser).

Una gamma completa di prodotti organizzati per settore
Al fine di organizzare la vasta gamma di prodotti nel modo più efficiente e per consentire ai professionisti di sfruttare al massimo la loro visita alla fiera, Alimentaria 2018 sarà suddivisa in sei mostre settoriali: Intervin, Intercarn e Restaurama, che grazie al loro la dimensione e il prestigio sono di per sé i principali leader fieristici in Spagna per i settori enologico, della carne e dei servizi alimentari; Expoconser (la vetrina per eccellenza dei prodotti in scatola e semilavorati spagnoli); Interlact (con una vasta gamma di prodotti lattiero-caseari e derivati) e Multiple Foods (orientati verso beni di largo consumo e settori che stanno guadagnando risalto, tra cui padiglioni internazionali, terre di Spagna, snack, biscotti e dolciumi, cibi mediterranei, alimenti biologici e funzionali, Prodotti alimentari e cibi raffinati). A questi,

Oltre a promuovere opportunità di business, più di 200 attività che si svolgeranno in fiera. Una grande parte di queste si svolgeranno nelle due principali aree tematiche, l'Hub Alimentaria e The Alimentaria Experience e mireranno a stimolare l'innovazione nel settore ea promuovere collegamenti tra l'industria alimentare, gastronomica e turistica, che rappresentano il 25% del il PIL del paese.






 

Registrazione newsletter

Iscriviti per ricevere la nostra newsletter