EquipHotel 2018

EQUIPHOTEL TRADE-SHOW
II-I5 NOV 20I8 - Paris expo – Porte de Versailles - France

Il salone di riferimento
Da salone generalista a multi-specialistico EquipHotel rappresenta da oltre 50 anni:
•Un'offerta completa (1600 espositori e 5 universi)
•Un incontro di riferimento (oltre 105 000 professionisti)
•Un marketplace delle ultime tendenze

Il polo Design
L'edizione 2018 di EquipHotel offrirà una grande innovazione, quella della creazione del polo Design situato nei padiglioni 2, 3 e 4.
L'offerta  "Déco-Design-Aménagement"  è  stata  raggruppata  e  offrirà  un  itinerario  di  visita  inedito  e particolarmente vivace.
Sotto il label di "LAB", architetti, interior designer e designer occupano tutti i padiglioni di EquipHotel e mostrano le tendenze di domani dell’hotellerie e della ristorazione in spazi inediti.
Veri laboratori di ispirazione, questi LAB avranno come unico e solo leitmotiv quello di sorprendere e di far vibrare l’ispirazione attraverso esperienze singolari per una clientela eterogenea.
 
Rencontre un archi
Per la prima volta a EquipHotel, RencontreUnArchi   sarà   presente   fin dalla reception del padiglione 2.2 e organizzerà incontri tra architetti e responsabili di progetto, oltre a visite guidate.
Si  tratta  di  un  network  di  architetti, interior designer, decoratori, al servizio di progetti specifici o professionisti.
 
Architecteurs
Piattaforma collaborativa, le “Architecteurs” hanno carta bianca per creare l'area della reception.
Per  questa  edizione  2018,  EquipHotel ha domandato all’unione francese di architetti  e  costruttori Architecteurs,  di allestire gli spazi di accoglienza della fiera  con  i prodotti  forniti  dagli espositori.
L'obiettivo è ricreare un'atmosfera specifica ai settori dell’hotellerie e della ristorazione per far vivere ai visitatori un'esperienza reale fin dal loro arrivo.
Questo  network  francese,  con  le  sue 100 aziende che fanno realizzare i loro progetti  da  300  architetti,  costituisce una vera cooperativa di servizi e un gruppo di specialisti presenti in tutta la Francia.
 
Interior Design Centre
Situato al centro dell'offerta di design del salone, lo spazio è animato dal team “l’Ameublement Français” e dal “Conseil Français des Architectes d’Intérieur”.
Lo scopo di questo spazio sarà quello di accogliere architetti, interior designer, designer, compratori, uffici studi, allestitori, proprietari di ristoranti o albergatori alla ricerca di informazioni e servizi.

Bar espace Signature
Reinventato per la sua seconda edizione, lo spazio Signature segna il suo ritorno mettendo in risalto una selezione di venti case editrici di  tessuti,  tappeti,  rivestimenti  murali...  I  loro  disegni eccezionali,  ma  soprattutto  il  loro  know-how permettono  la personalizzazione di hotel o ristoranti.
Questo spazio si inserisce nella tendenza di personalizzazione di hotel e ristoranti.

Al centro del Design Center, lo spazio Signature ospiterà un bar con una scenografia inedita progettata da Etendart Studio, sotto la direzione creativa di Alnoor e Eric Lentulo.
Questo bar offrirà un'oasi di relax in cui riunioni e mini-conferenze sul design nel settore alberghiero e della ristorazione potranno prolungarsi sorseggiando un drink o degustando uno snack dai colori della scenografia.

Bellissime griffe nel settore dell'editoria di tessuti, rivestimenti per pavimenti, tende...

Senses Room

Concept inedito
Grazie al suo successo, la Senses Room di Francis Van de Walle ritorna quest'anno, mettendo in evidenza i problemi di accessibilità e immaginando le camere d'albergo di domani adattate per le persone disabili. Quando la disabilità sublima il design!
Francis Van de Walle mette la Senses Room 2018 in una prospettiva che non sembra né una camera da letto né una suite.
In questa ricerca perpetua che desidera unire la facilità di utilizzo per alle persone a mobilità ridotta e il design, è con Bruno Collin (diplomato della scuola Boulle) che Francis Van De Walle ha lavorato il suo spazio intorno al numero aureo (1,618), proporzioni divine che offrono rotondità, favorevoli alla ricerca della tranquillità.

Casa de Luz

Casa de Luz è il progetto ispirazionale del padiglione 3, dedicato al design, orchestrato a 4 mani da Sandrine Alouf, Atmospherist e Thierry Virvaire, scenografo. Essi propongono un viaggio intorno alle esperienze portoghesi e francesi che animeranno una terrazza soleggiata, un patio ombreggiato e una casa conviviale.
Questo spazio è progettato attorno a tre atmosfere colorate in fase con i diversi momenti della giornata. Una vera esperienza che i visitatori del salone potranno vivere, un momento immersivo nel cuore di uno spazio abitativo e pieno di passione.

Cosy Lazy
Fabrice Knoll, architetto, presenterà a EquipHotel una rilettura della stanza come elogio della pigrizia, uno scrigno collegato solo con la natura.
"Tutto è destrutturato e i codici dell'outside reinterpretati all'interno per oltrepassare i limiti e abbattere le pareti della stanza. Il concetto di "Cozy Lazy" invita a una nuova esperienza come leggere, scrivere, disegnare, creare, ascoltare e / o meditare. Essere in pace!” Fabrice Knoll, architetto.
Cozy Lazy è un bozzolo che permette di esprimere la creatività di ciascuno. Spingiamo la porta della camera d'albergo per entrare in un Eden vegetale, naturale. Le pareti vengono rimosse, al centro la vasca si fonde con le pietre ad effetto imbottito, il morbido letto, dalle mille piume, ti fa venire voglia di immergerti come un richiamo alla pigrizia, alla disconnessione, il tutto sotto un cielo di luci mobili.

Wellness Center

Il Centro Benessere, animazione principale del polo benessere, assume una nuova dimensione per questa edizione 2018! Lo spazio sarà progettato da Didier Knoll (architetto) e Elodie Goddard (interior designer e designer) attorno al tema dell'acqua, della natura e del benessere. Un ambiente rilassante che verrà allestito con il riferimento internazionale di design Vitra. Il Wellness Centre ospiterà numerose animazioni durante tutto il salone.
Il bar sarà un luogo di incontri e condivisione per l'intero ecosistema del settore Spa e dei marchi di benessere, un polo sul quale verranno proposti drink di benessere e inediti!
La scenografia è dedicata all’universo delle Spa, tappa sensoriale, spazio d’incontri, scambi e convivialità. Si sviluppa attorno a tre poli distinti: un centro conferenze, un bar e uno spazio dedicato alla rivista Sense of Wellness. 

STUDIO18

Hotel temporaneo – 3 000 mq - 2a edizione
Partecipativo ed esperienziale - Stessi architetti esperti nel settore dell’organizzazione di eventi

Bar & Resto des Chefs
Gli spazi ristorazione dello STUDIO18 conducono il visitatore nel fantastico mondo del teatro.
Offrendo momenti unici, questi momenti di sogno sono gli obiettivi del lavoro di Marc Hertrich e Nicolas Adnet in tre
spazi scenografici.
"Quando spingiamo la porta di un ristorante, entriamo in scena. Quest'anno abbiamo scelto di lavorare l’attimo, la ricerca della felicità nello spirito del mondo teatrale. È un modo che rompe gli schemi e che riecheggia nelle nuove tendenze.
Spingiamo la porta e viviamo una nuova scena in cui viviamo il momento, un momento di piacere, calma, lavoro.Vediamo una vera fusion tra il ristorante e il bar che abbiamo trattato in un modo onirico, senza tempo, spettacolare, scenografico per creare un'ambientazione per liberare le emozioni." raddoppiandola per consentire agli albergatori di reinventarsi.
Secondo Jean-Philippe Nuel, la stanza è stata dimenticata dagli strabilianti cambiamenti che stanno attualmente rivoluzionando le aree comuni degli hotel. Per lui, se la lobby cerca di essere in sintonia con l’ambiente esterno e il suo quartiere, la camera è invece il rifugio della privacy del cliente.

Due stanze su una stessa metratura per soddisfare tutti i modi di vivere l'hotel!

/ La prima, la stanza sensoriale e onirica, sembra un bozzolo in cui il visitatore troverà pace e una visione verso l'esterno. È una bolla sul tema del biofeeling pensato per rilassarsi.
Per questo lo Studio Nuel gioca con i materiali e la luce e riorganizza le funzioni primarie della stanza. In questo modo la posizione
dello spazio del bagno dimentica i codici standardizzati dell'hotel.
Il bagno è strutturato per avere una parte funzionale che include i sanitari e una parte orientata al benessere, che fa vibrare le corde delle emozioni. La vista verso l'esterno è presente in ogni parte della stanza per incoraggiare l'ispirazione, sognare ad occhi aperti, cambiare scenario e benessere

/ La seconda, la stanza polimorfa, è bifase e offre una vera alternativa alle diverse aspettative dei clienti: questa camera è destinata alle famiglie e ai clienti business, due target in qualche modo trascurati dagli hotel tradizionali.
Partendo dall'osservazione che questo tipo di clienti è più facilmente orientato verso offerte di affitti di tipo Airbnb, si tratta di
proporre una camera d'albergo di lusso che risponderà alle loro esigenze.
I mobili diventano flessibili per fornire una configurazione familiare con più letti o una configurazione favorevole a riunioni micro- informali. Risponderà così alle esigenze della pluralità degli ospiti che si succedono e che si appropriano dello spazio in base alle loro esigenze. 

Digital Rooftop

New Minimalism Experience

Il trittico "Garden of Delights" di Jérôme Bosch è il punto di partenza per il pensiero creativo del trio di designer Julie
Gauthron (Exquisite Sketch) Christophe Gautrand e Benjamin Deshoulières (Christophe Gautrand & Associates).

Se il "Giardino delle Delizie" racconta una concezione del paradiso con diversi livelli di lettura, il Rooftop offre una passeggiata multiesperenziale, giorno e notte si alternano, come tanti respiri. La visione multifunzionale del trio sarà messa in prospettiva attraverso nuovi spazi abitativi "esterni", per renderli dedicati a tutti i desideri; un ambiente paradisiaco, un'identità singolare senza tabù o complessità.

Fin dal loro ingresso, i visitatori saranno accolti da una struttura vegetale che desidera offrire una scenografia urbana. Un percorso paesaggistico sensoriale e didattico unico nel suo genere che sarà completato da un dispositivo digitale che presenta scenari concettuali sui rooftop di domani.

Un arredo emblematico dal concetto architettonico e decorativo. I menù a prezzo fisso saranno le linee guida del corso che guideranno il visitatore nella sua passeggiata: spazi di convivialità, ristorazione, esperienze, scoperta, giardini pensili ... e co -working.

Numerosi eventi animeranno la zona Rooftop, compresa una zona dedicata alle innovazioni digitali situata al centro della struttura. L’Agence Exquise Esquisse e l'Agence Christophe Gautrand & Associés forniranno al visitatore un Polo Esperti in Hôtellerie per fornire consigli personalizzati sotto forma di "speed dating" per presentare le loro ultime ricerche e soluzioni su outdoor e hotel di domani - dietro appuntamento, per tutta la durata del salone –

Per terminare questo viaggio didattico, il rooftop assumerà anche la forma di una proiezione "cinema all'aperto" con un programma di conferenze all'interno dell'agora. In questo spazio che chiude il percorso, il visitatore potrà sistemarsi sugli spalti per godere di una vista eccezionale sul rooftop.


 

 

Registrazione newsletter

Iscriviti per ricevere la nostra newsletter