Beneo e l'ipoglicemia

Ricerca: ipoglicemia

Da una ricerca condotta tra i consumatori emerge una miglior comprensione dei benefici dell'alimentazione ipoglicemica.
 
Lo studio qualitativo svolto tra i consumatori e commissionato dal produttore di ingredienti funzionali BENEO rivela la maggior consapevolezza dei consumatori rispetto ai vantaggi di un'alimentazione ipoglicemica.

Condotta nel Regno Unito, in Germania e Spagna , la ricerca è volta a valutare le conoscenze e gli atteggiamenti dei consumatori verso i carboidrati, gli zuccheri e gli alimenti ipoglicemici nonché il loro ruolo nella gestione dei livelli di zucchero nel sangue.  

‘Carboidrati "buoni" contro "cattivi"
I risultati dimostrano che i consumatori sono consapevoli che i carboidrati forniscono combustibile essenziale per l'organismo. Si inizia a distinguere tra carboidrati "buoni" e "cattivi" e a comprendere che essi hanno effetti diversi sul corpo e sui livelli di glucosio nel sangue: i consumatori considerano "buoni" gli alimenti integrali, le fibre, i carboidrati complessi nonché quelli a digestione e rilascio lenti. Dai risultati si evince, inoltre, che vengono reputati più sani i carboidrati con una risposta glicemica inferiore.

Gli intervistati hanno confermato di comprendere maggiormente le differenze esistenti tra i carboidrati, con risposte quali: "Penso che esistano carboidrati salutari e non... Come per i grassi saturi e insaturi." Altri hanno affermato: "I carboidrati buoni vengono bruciati più lentamente dall'organismo e richiedono più tempo per diventare glucosio" e "So che esistono carboidrati a rilascio lento, che mantengono alti i livelli di energia più a lungo". I risultati qualitativi ottenuti da BENEO suffragano una delle previsioni chiave relative ai trend per il 2015 in merito ai carboidrati buoni e cattivi .

Livelli glicemici più bassi vengono considerati dei benefici
Oltre a vagliare la comprensione e gli atteggiamenti dei consumatori verso i carboidrati, il sondaggio qualitativo di BENEO ha valutato la loro opinione sugli alimenti ipoglicemici e la gestione della glicemia. Dai risultati è emersa l'associazione operata dai consumatori tra i vantaggi a breve e lungo termine e aumenti minori dei livelli glicemici. I partecipanti hanno commentato il fatto che bassi livelli glicemici "fanno sentire nutriti e soddisfatti più a lungo". Per i consumatori sono stati rilevanti anche vantaggi quali "va bene per la gestione del peso", "prevenzione delle malattie" o "una minore bramosia di cibo".

Questi riportati sono alcuni feedback forniti dagli intervistati sui benefici di livelli glicemici bilanciati:
• “Gli alimenti ipoglicemici fanno andare avanti più a lungo” (partecipante del Regno Unito).
• "Se i livelli di zucchero nel sangue di una persona non salgono troppo, probabilmente c'è una minor bramosia quando tali livelli si abbassano" (partecipante del Regno Unito).
• "Ritengo che l'alimentazione ipoglicemica sia più sana perché non si accumula così tanto grasso" (partecipante tedesco).
• "Penso che l'ideale sia iniziare la giornata con una colazione a basso indice glicemico. Una dieta sana, con meno zuccheri, è il modo migliore per prevenire problemi di salute in futuro" (partecipante spagnolo).

Gli ingredienti di BENEO aiutano a modificare la risposta glicemica di cibi e bevande. La scelta di ingredienti come il carboidrato a rilascio lento Palatinose™ (isomaltulosio) e le fibre alimentari Orafti® inulina e oligofruttosio o il succedaneo dello zucchero ISOMALT può aiutare i produttori a soddisfare la domanda dei consumatori di alternative ipoglicemiche. Questi ingredienti funzionali, di origine naturale, ricavati dalla barbabietola da zucchero e dalla radice di cicoria, hanno un delicato sapore dolce e offrono anche altri benefici nutrizionali. Favoriscono il raggiungimento di livelli glicemici bilanciati e sono di aiuto nella gestione del peso, mantenendo nel contempo il sapore e la consistenza del prodotto finale. Inoltre, BENEO ha ricevuto pareri positivi dall'EFSA per le proprietà di abbassamento dei livelli ematici di glucosio delle proprie fibre alimentari inulina e oligofruttosio nonché per il carboidrato a rilascio lento, davvero unico, Palatinose™ e il succedaneo dello zucchero ISOMALT, con le autorizzazioni delle indicazioni sulla salute corrispondenti nell'allegato del regolamento 432/2012.

Secondo Myriam Snaet, Manager Market Intelligence & Consumer Insights BENEO: "Questi risultati dimostrano chiaramente che chi fa la spesa inizia a comprendere i benefici di livelli bilanciati di zucchero nel sangue. I produttori devono iniziare a riflettere su come approfittare al massimo di questa maggiore comprensione, attraverso lo sviluppo di bevande e cibi ipoglicemici rilevanti per i consumatori".

Myriam Snaet sarà lieta di fornire ulteriori dati e particolari relativi alla ricerca tra i consumatori.

 

Registrazione newsletter

Iscriviti per ricevere la nostra newsletter