Blue Ginger

Sapori di qualità

Un viaggio tra i sapori d’Oriente

Tutta la creatività della cucina dell’Asia, che da quasi 10 anni incanta i milanesi.
Ben integrato tra i locali di riferimento di zona Tortona, Blue Ginger è oggi uno dei ristoranti più apprezzati a Milano per scoprire novità e proposte della cucina orientale.

Aperto nel 2008 da Elena Shang, patron e anima del ristorante, che negli anni ha saputo costruire un percorso per trasmettere la cultura della cucina orientale, il gusto, l’attenzione per gli ingredienti e la loro presentazione.

Affiancata dallo chef, Cheng Kang, propone specialità della cucina cinese, giapponese, thailandese, vietnamita, accompagnate da una ricca lista di vini e the per scegliere il modo migliore per accompagnare il pranzo o la cena.

Un sapere che Elena Shang ha raccolto anche in un libro, pubblicato da Gribaudo, dedicato proprio alla cucina cinese e alle sue mille interpretazioni. 
In questo percorso nasce l’interesse dello chef per i Dim Sum, i più classici ravioli cinesi, proposti in versioni gustose e curiose, abbinando ingredienti e profumi che rendono questi piccoli scrigni deliziosi al palato.

Tra i nuovi sapori proposti dallo chef scopriamo il Dim Sum con Bacche di Goji e Gamberi, quello con Cioccolato e Astice, per passare al Dim Sum Al Mirtillo e Branzino.

Si parte dalla tradizione e si scoprono nuovi abbinamenti, nuovi mix di materie prime e di consistenze.
E poi, passando dal mondo dei frutti rossi, l’abbinamento Lampone e Gamberoni, o ancora Barbabietola con Rombo, Noci e Mango. Deliziose infine le tre proposte con impasto al Basilico e ripieno al Polipo, oppure impasto al Nero di Seppia e ripieno al Calamaro e ancora impasto all’Arancia con ripieno al Salmone. Un viaggio di sapori, che è anche un’esplosione cromatica e diventa un viaggio di colori che riprende anche l’ambiente del locale.

Il progetto di Blue Ginger, firmato dagli architetti Alessandro e Francesco Mendini, vuole portare il cliente in un dimensione che solleciti tutti i sensi. Illuminazione discreta, colori teneri e atmosfera postmoderna, musica soft e non intrusiva predispongono lo spirito ad accogliere i piaceri di una tavola ricca di sorprese. Alle pareti anche le tavole del grafitista Bros.

Grande attenzione anche agli ingredienti, con una predilezione per quelli di stagione e una ricerca che privilegia e reinterpreta anche le materie prime di provenienza locale. 

E’ questo che in quasi 10 anni di vita ha portato il Blue Ginger a diventare un punto di riferimento cittadino, per un viaggio tra le cucine asiatiche e per gustare sapori diversi, mai esagerati e sempre gustosi.

Blue Ginger
Ristorante di cucina orientale, fondato da Elena Shang nel 2008. Lo chef Cheng Kang propone diversi piatti delle più note cucine orientali, da quella cinese a quella giapponese, alla cucina vietnamita e thailandese.
Il locale è su due piani e ha un arredo colorato e postmoderno. Può ospitare fino a 65 persone.
Si possono organizzare eventi privati e aziendali.

 

Registrazione newsletter

Iscriviti per ricevere la nostra newsletter