Mangiar gelato

Un gelato al giorno...

Una porzione da 100 g di Gelato con gli zuccheri e le calorie di una mela, la fibra di 3 grossi piatti di insalata e più vitamina C di una mela. Ed è buonissimo!

Creazioni che nascono dal Master in Culinary Nutrition di Art joins Nutrition Academy, la cui seconda edizione del 2015 parte il 16 marzo a Parma presso la sede di NONSOLOBUONO Academy nata dalla collaborazione con il gruppo Fini, Greci e Conserve della nonna.
Ma facciamo un passo indietro per conoscere Ivan Gorlani, ex studente del Master, oggi docente di pasticceria al Master ideato dalla dott.ssa Chiara Manzi.
 
È frequentando l’istituto alberghiero che Ivan entra a far parte di un mondo al quale non potrà più fare a meno di riservare infinita passione: l’incantevole mondo del cibo. Dopo una gavetta come cuoco, durante la quale, per diversi anni, ha potuto fare esperienza di grandi miglioramenti tecnici, Ivan approda alla pasticceria quasi per caso: l’occasione è rappresentata dall’assunzione presso la rinomata pasticceria del sign. Nerio Sirani, sita nel paesino bresciano di Bagnolo Mella. All’epoca, lì si stava collaudando l’idea di una cucina alternativa da offrire al pubblico, una cucina di cui Ivan, insieme ad un altro collega, diviene responsabile, sperimentando anche (con ottimi risultati per il ristorante) una nuova ed “elegante” pizza in collaborazione con la nota pizzeria “I Tigli” di Verona. Gli anni di lavoro da “Sirani” però sono questo e molto di più: la concessa possibilità, nei ritagli del tempo richiesto dal ristorante, di studiare i segreti della pasticceria, di crescere, di perfezionarsi e soprattutto di sperimentare, impastando zucchero, uova e farina. Tra le proposte emerse da questi “dolci” esperimenti, di maggior successo sono la provetta con fogli croccanti di frutta e le mini scatoline con dolci in HD.

E poi ecco l’idea. Insieme all’amico e attuale socio, Gabriele Pè, decide di aprire una sua attività, una gelateria, all’interno della quale i due funzionano come una squadra perfetta: è il coronamento di un sogno. Il gelato è stato scelto come prodotto di punta perché Ivan e Gabriele lo trovano il più trasversale: piace a tutti, è adatto a tutti e ha la possibilità di essere sempre rinnovato. Per questo stesso motivo, quando nel 2010 l’avventura della gelateria comincia, decidono di chiamarla “Gelateria Mille”: perché con il gelato è possibile fare davvero mille cose.

Il desiderio mai sopito di cercare, inventare e proporre cose nuove, insieme alla grande importanza da sempre riservata alla qualità delle materie prime impiegate e dei prodotti creati, lo convince a partecipare, nel 2013, al Master in Culinary Nutrition organizzato da Art joins Nutrition Academy, diretta dalla dott.ssa Chiara Manzi, ideatrice della nuova cultura alimentare “Cucina Evolution”. È grazie a questa esperienza di studio che Ivan impara come unire il gusto al benessere. E proprio partendo da questo concetto, decide di sperimentare come ridurre i grassi e gli zuccheri nel gelato aumentandone fibre e vitamine e mantenendone il gusto tradizionale, approdando, sempre con il costante supporto di Chiara Manzi, alla creazione del primo gelato “BuonoDaVivere” sul mercato internazionale.

Un Master che lo porta al successo non solo con la creazione di questo prodotto ma anche per i riconoscimenti che arrivano: a lui spetta il premio 2014 della Art-joins-Nutrition Academy come Chef Of The Future. Ma, cosa più importante, l’innovativo gelato comincia ad essere protagonista di futuri sperati accordi tra la “Gelateria Mille” di Ivan e Gabriele e l’accademia di Chiara Manzi: l’idea è di farlo conoscere e provare al numero più elevato possibile di persone, facendolo entrare a pieno titolo nel mercato artigianale italiano.
Il master gli apre sempre più opportunità di Business e il profilo professionale di Ivan si raffina sempre più: dedicarsi alla consulenza nell’ambito della pasticceria, da Milano a Formentera e al fianco anche di chef stellati del network di Cucina Evolution, che gli affidano la ricettazione di dolci che fanno bene. Questo è motivo per lui di forti e costanti stimoli di crescita.

Tuttavia, la certezza che ormai da qualche tempo si è insinuata nella sua coscienza è una: il ricercatore, è questo il ruolo che più gli si addice. Ovviamente rimanendo sempre nei panni di maestro-pasticcere!

Art Joins Nutrition Academy
Via Ferrara 14, 43122 Parma

 

Registrazione newsletter

Iscriviti per ricevere la nostra newsletter